Visto Turistico Italia

 

come velocizzare cittadinanza, accelerare la pratica, avvocato cittadinanza italianarichiedi assicurazione sanitaria visto turistico

richiedi fideiussione bancaria visto turismo 

Ultime News

Ultime News

Flussi 2011 / 2012 Prima Assunzione lavoratore straniero Richiesta nulla osta lavoro

Flussi 2011 / 2012 Prima Assunzione lavoratore straniero Richiesta nulla osta lavoro

 

 

Flussi - Prima Assunzione lavoratore straniero – Richiesta di nulla osta al lavoro


Per assumere lavoratori non comunitari residenti all’estero si deve presentare domanda di nulla osta allo Sportello Unico per l’Immigrazione (Prefettura) della provincia ove avrà luogo la prestazione lavorativa, nell’ambito delle quote previste dall’apposito “decreto-flussi”, che stabilisce il numero massimo di cittadini stranieri non comunitari ammessi annualmente a lavorare sul territorio nazionale.


COME SI PRESENTA LA DOMANDA DI NULLA OSTA AL LAVORO


Nel caso in cui il datore di lavoro conosca il lavoratore da assumere, la richiesta di assunzione, detta richiesta nominativa, viene compilata per via telematica ed inviata allo Sportello Unico per l’Immigrazione, della provincia ove avrà luogo la prestazione lavorativa, secondo modalità prefissate dal decreto flussi.
La suddetta domanda telematica deve contenere:
- le generalità del datore di lavoro;
- le generalità del lavoratore;
- la documentazione che certifichi l’esistenza di idonea sistemazione alloggiativa per il lavoratore straniero, secondo i requisiti di abitabilità ed idoneità igienico-sanitaria;
- la proposta di contratto di soggiorno contenente, oltre agli elementi essenziali dell’accordo, l’ impegno del datore di lavoro al pagamento delle eventuali spese di rimpatrio
del cittadino straniero;
- l’impegno del datore di lavoro a comunicare allo Sportello Unico le variazioni concernenti il rapporto di lavoro.
Nel caso di mancanza di conoscenza diretta di lavoratori da parte del datore di lavoro, si procede alla richiesta numerica da liste istituite in base ad accordi bilaterali, compilate dalle Autorità del Paese di origine firmatario dell’intesa e trasmesse dal ministero del Lavoro alle Direzioni Provinciali del Lavoro e acquisite infine dallo Sportello Unico .


PRIMA FASE ALLO SPORTELLO UNICO IMMIGRAZIONE


Lo Sportello Unico:

- acquisisce il parere della Questura circa la sussistenza, nei confronti del lavoratore straniero, di motivi ostativi al rilascio del nulla osta,
- acquisisce il parere della Direzione Provinciale del Lavoro (DPL) circa la sussistenza o meno dei requisiti minimi contrattuali e della  capacità
reddituale del datore di lavoro.
In caso di parere negativo da parte di almeno uno degli Uffici, lo Sportello rigetta l’istanza.
In caso di parere favorevole:
- convoca il datore di lavoro per la consegna del nulla osta e per la firma del contratto;
- trasmette per via telematica la documentazione agli uffici consolari del paese di origine del lavoratore.

Il lavoratore straniero, ricevuto tramite posta, l’originale del nulla osta da parte del datore di lavoro, deve richiedere il visto all’autorità consolare presso il Paese di residenza.
Quest’ultima, alla quale nel frattempo è stata trasmessa per via telematica la documentazione comprensiva di una copia del nulla osta, comunica al cittadino straniero la proposta di contratto e rilascia il visto d’ingresso entro 30 giorni. E’ importante sapere che il nulla osta al lavoro subordinato  al momento del rilascio al datore di lavoro ha validità pari a 6 mesi, pertanto è consigliabile, tenuto conto dei tempi biblici di alcuni consolati, fare immediatamente richiesta del visto, non appena il datore di lavoro dispone materialmente del nulla osta, senza attendere che tale documento venga recapitato  al lavoratore. Dalla data del rilascio del visto ci sono 12 mesi di tempo per entrare in Italia.
Entro 8 giorni dall’ingresso in Italia, il lavoratore si deve recare presso lo Sportello Unico per l’Immigrazione che ha rilasciato il nulla osta per sottoscrivere il contratto di soggiorno e presentare la richiesta di permesso di soggiorno, altrimenti la sua presenza è irregolare.


SECONDA FASE ALLO SPORTELLO UNICO IMMIGRAZIONE


Una volta che il lavoratore si è presentato allo Sportello Unico, questo:
- verifica il visto rilasciato dall’autorità consolare e i dati anagrafici;
- consegna il certificato di attribuzione del codice fiscale;
- provvede a far sottoscrivere al lavoratore il contratto di soggiorno;
- consegna il modulo di richiesta di permesso di soggiorno;
- inoltra i dati relativi al permesso alla Questura competente.


PRIMO RILASCIO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO

 

Una volta ritirato il modulo per la richiesta del permesso di soggiorno presso lo Sportello Unico, il lavoratore deve recarsi presso un Ufficio Postale , che effettua il servizio Sportello Amico (non tutti gli uffici postali sono abilitati), per spedire il modulo con l'apposita busta ancora aperta. L'Ufficio Postale controlla che sia l'interessato stesso, cioè lo straniero richiedente il permesso, a depositare la domanda e gli rilascia una ricevuta recante due codici identificativi personali (user id e password), tramite i quali il lavoratore potrà conoscere lo stato di avanzamento della sua pratica . Alcuni Uffici postali danno contestualmente al rilascio della ricevuta dell'avvenuta richiesta del permesso di soggiorno l'appuntamento con il giorno e l'ora in cui lo straniero deve recarsi alla Questura per il fotosegnalamento e l'identificazione.
In alternativa, sarà la Questura, in un secondo momento, a comunicare all'indirizzo o all'utenza telefonica mobile indicati nella domanda la data della convocazione presso i propri uffici per procedere ai rilievi foto-dattiloscopici e successivamente procederà ad una ulteriore comunicazione per la consegna del permesso di soggiorno.
Con la ricevuta postale per il primo rilascio del permesso di soggiorno, il datore di lavoro potrà provvedere all'assunzione dello straniero, cosa non fattibile in caso di ricevuta di permesso rilasciata per il ricongiungimento familiare.

 

 


 
.  
UN ESPERTO RISPONDE GRATIS ALLA TUA DOMANDA >>>Clicca qui<<<
   
UN AVVOCATO RISPONDE GRATIS ALLA TUA DOMANDA >>>Clicca qui<<<

 

Commenti (9)
  • Marta  - Flussi 2012 Richiesta nulla osta lavoro
    avatar

    Buon giorno!
    Anch'io vorrei sapere informazioni sui flussi 2012 con qualcosa per il nulla osta, voglio fare una richiesta per me :D grazie

  • Anonimo  - Richiesta nulla osta lavoro Flussi 2012
    avatar

    salve! vorrei chiedere solamente come fare per far portare a lavorare mia sorella in italia? come posso trovare uno sponsor? spero del vostro aiuto...
    grazie!

  • youkyung park  - Richiesta nulla osta lavoro apre flussi 201
    avatar

    vorrei chiederla quando apre flussi 2012?grazie!

  • nassirou  - flussi 2012
    avatar

    Buon giorno, Io sono straniera, vivo e lavoro in Italia da tre anni (Marche).Per favore! volevo informazioni sui flussi 2012 con qualcosa per il nulla osta, voglio fare una richiesta per mio fratello che rimasto solo in africa. Grazie mille per la comprensione.

  • serjan  - salve
    avatar

    vorrei chedere, visto che ci sono tante spiegazioni sul decreto flussi 2011-2012. ce qualcosa di concreto, se uscira o meno? e quando si parla che esce? grazie.

  • ibra  - Espulsione richiesta ai flussi 2011/2012
    avatar

    ho gia uno espulsione posso fare la richiesta ai flussi 2011/2012?

Commenta
I tuoi dettagli:
Gravatar abilitati
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8)
:p:roll:eek:upset
:zzz:sigh:?:cry
:(:x
Security
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Agenzia Help Service - Via F. Ferrucci n. 7, 50053 Empoli (FI)_____ P.IVA 05749720487_________ Iscr. REA : FI 572412 _____ __ E-mail: agenziahelpservice@libero.it Flussi d'Ingresso , Visto per Turismo, Fideiussione, Cittadinanza,Permesso di soggiorno, Pratiche Regolarizzazione Stranieri